Pitagora

Copertina-Cover-Pitagora

Pitagora (575 a.C. – 490 a.C.), filosofo e matematico greco antico. (…continua↓)

 

La geometria è conoscenza di ciò che esiste in eterno.

 

La-forza-di-volonta-si-fonda-sulla-moderazione-poiche-cosi-la-ragione-Pitagora

La forza di volontà si fonda sulla moderazione, poiché così la ragione non è annebbiata dalle passioni.

Pitagora

Se-tutti-diventassero-re-la-vita-sarebbe-impossibile-ma-questa-non-e-Pitagora

Se tutti diventassero re la vita sarebbe impossibile, ma questa non è una buona ragione per evitare l’istituzione regale.

Pitagora

Tu-conoscerai-che-gli-uomini-quando-sono-sventurati-subiscono-le-sventure-che-Citato-in-Giamblico-Summa-pitagorica-Pitagora

Tu conoscerai che gli uomini, quando sono sventurati, subiscono le sventure che si sono scelte.

Pitagora

Il-miglior-tipo-di-uomo-si-dedica-a-scoprire-il-significato-e-Pitagora

Il miglior tipo di uomo si dedica a scoprire il significato e lo scopo della vita stessa […] questo è l’uomo che definisco filosofo.

Pitagora

I-tuoi-rapporti-con-gli-altri-siano-tali-da-non-renderti-nemici-Citato-in-Diogene-Laerzio-Vite-dei-filosofi-Pitagora

I tuoi rapporti con gli altri siano tali da non renderti nemici gli amici, bensì da farti amici i nemici.

Pitagora

Il-numero-e-il-sovrano-di-forme-e-idee-e-lorigine-di-Pitagora

Il numero è il sovrano di forme e idee e l’origine di dèi e demoni.

Pitagora

Degli-umani-contratti-altri-sincidono-in-tavole-ed-altri-in-colonne-ma-Citato-in-Giamblico-Summa-pitagorica-Pitagora

Degli umani contratti altri s’incidono in tavole, ed altri in colonne, ma il coniugale contratto si sanziona ne’ figli.

Pitagora

La-geometria-e-conoscenza-di-cio-che-esiste-in-eterno-Pitagora-Pitagora

La geometria è conoscenza di ciò che esiste in eterno.
Pitagora

A-chi-stava-percuotendo-un-cagnolino-Cessa-non-percuoterlo-poiche-dun-uomo-Citato-in-Diogene-Laerzio-Vite-dei-filosofi-Pitagora

[A chi stava percuotendo un cagnolino] Cessa, non percuoterlo, poiché d’un uomo amico è l’anima che io riconobbi, udendo la sua voce.
Pitagora

Finche-gli-uomini-massacreranno-gli-animali-si-uccideranno-tra-di-loro-In-Citato-in-Giamblico-Summa-pitagorica-Pitagora

Finché gli uomini massacreranno gli animali, si uccideranno tra di loro. In verità, colui che semina il seme del dolore e della morte non può raccogliere amore e gioia.
Pitagora

Ce-geometria-nel-mormorio-delle-corde-Ce-musica-nella-spaziatura-delle-sfere-Pitagora

C’è geometria nel mormorio delle corde. C’è musica nella spaziatura delle sfere.
Pitagora

Alla-domanda-sul-perche-la-natura-e-Dio-ci-abbiano-generati-Per-Citato-in-Giamblico-Summa-pitagorica-Pitagora

[Alla domanda sul perché la natura e Dio ci abbiano generati] Per contemplare il cielo.
Pitagora

Linizio-e-la-meta-di-ogni-cosa-Citato-in-Giamblico-Summa-pitagorica-Pitagora

L’inizio e la metà di ogni cosa.
Pitagora

La-ragione-e-immortale-tutto-il-resto-e-mortale-Pitagora

La ragione è immortale, tutto il resto è mortale.
Pitagora

Non-comportarti-impudentemente-con-nessuno-Citato-in-Diogene-Laerzio-Vite-dei-filosofi-Pitagora

Non comportarti impudentemente con nessuno.
Pitagora

Assumi-come-auriga-lottima-intelligenza-che-e-quella-che-viene-dallalto-sc-Citato-in-Giamblico-Summa-pitagorica-Pitagora

Assumi come auriga l’ottima intelligenza che è quella che viene dall’alto [sc. dagli dèi], e se dopo avere abbandonato il corpo giungerai al libero etere, sarai immortale come un dio, non più un uomo mortale.
Pitagora

Amicizia-e-uguaglianza-Citato-in-Giamblico-Summa-pitagorica-Pitagora

Amicizia è uguaglianza.
Pitagora

Fanciullezza-venti-anni-adolescenza-venti-giovinezza-venti-vecchiaia-venti-Citato-in-Diogene-Laerzio-Vite-dei-filosofi-Pitagora

Fanciullezza venti anni, adolescenza venti, giovinezza venti, vecchiaia venti.
Pitagora

Comuni-sono-i-beni-degli-amici-Citato-in-Diogene-Laerzio-Vite-dei-filosofi-Pitagora

Comuni sono i beni degli amici.
Pitagora

Ogni-cosa-si-adatta-al-numero-Citato-in-Giamblico-Summa-pitagorica-Pitagora

Ogni cosa si adatta al numero.
Pitagora

Ne-bisogna-giurare-per-gli-dei-bisogna-infatti-cercare-di-rendere-se-Citato-in-Diogene-Laerzio-Vite-dei-filosofi-Pitagora

Né bisogna giurare per gli dèi; bisogna, infatti, cercare di rendere se stesso degno di fede.
Pitagora

Malefica-compagna-infatti-colpisce-di-nascosto-linnata-contesa-che-non-bisogna-alimentare-Citato-in-Giamblico-Summa-pitagorica-Pitagora

Malefica compagna, infatti, colpisce di nascosto l’innata contesa, che non bisogna alimentare, ma fuggire cedendole il passo.
Pitagora

Padre-Zeus-tu-ci-renderai-tutti-liberi-da-molti-mali-se-indicherai-Citato-in-Giamblico-Summa-pitagorica-Pitagora

Padre Zeus, tu ci renderai tutti liberi da molti mali se indicherai a noi tutti di quale demone dobbiamo servirci. Ma tu abbi coraggio, perché divino è il genere dei mortali.
Pitagora

Porgi-aiuto-alla-legge-fa-guerra-alla-illegalita-non-rovinare-ne-danneggiare-Citato-in-Diogene-Laerzio-Vite-dei-filosofi-Pitagora

Porgi aiuto alla legge, fa’ guerra alla illegalità; non rovinare né danneggiare la pianta coltivata, né l’animale che non arrechi danno all’uomo.
Pitagora

La-virtu-la-sanita-fisica-ogni-bene-e-la-divinita-sono-armonia-Citato-in-Diogene-Laerzio-Vite-dei-filosofi-Pitagora

La virtù, la sanità fisica, ogni bene e la divinità sono armonia: perciò anche l’universo è costituito secondo armonia. Anche l’amicizia è uguaglianza armonica.
Pitagora

Onora-anzitutto-gli-dei-immortali-come-dispone-la-legge-e-rispetta-il-Citato-in-Giamblico-Summa-pitagorica-Pitagora

Onora anzitutto gli dèi immortali, come dispone la legge, e rispetta il giuramento, e in secondo luogo onora gli eroi gloriosi.
Pitagora

Fatica-su-queste-cose-le-scienze-praticale-occorre-che-tu-le-ami-Citato-in-Giamblico-Summa-pitagorica-Pitagora

Fatica su queste cose [le scienze], praticale, occorre che tu le ami: esse ti porranno sulle tracce della divina virtù.
Pitagora

Tu ti chiedi per quale motivo Pitagora si astenesse dal mangiar carne? Io per parte mia mi domando stupito quale evenienza, quale stato d’animo o disposizione mentale abbia spinto il primo uomo a compiere un delitto con la bocca, ad accostare le labbra alla carne di un animale morto e a definire cibo e nutrimento, davanti a tavole imbandite con corpi morti e corrotti, membra che poco prima digrignavano i denti e gridavano, che potevano muoversi e vedere.

Pitagora (Plutarco)

Tu-ti-chiedi-per-quale-motivo-Pitagora-si-astenesse-dal-mangiar-carne-Citazioni-su-Pitagora-Pitagora

Pitagora […] ha insegnato a ricavare vantaggio dagli animali senza però commettere ingiustizia nei loro confronti.

Pitagora (Plutarco)

Pitagora-ha-insegnato-a-ricavare-vantaggio-dagli-animali-senza-pero-commettere-Citazioni-su-Pitagora-Pitagora

Nella dottrina di Pitagora ho riconosciuto qualcosa di sublime: vedendo come per una forma misteriosa di sapienza conoscesse non soltanto chi era ma anche chi era stato, come si accostasse puro agli altari e non contaminasse il suo ventre con carne di animali, e mantenesse intatto il corpo da abiti tratti da esseri viventi, come primo fra tutti gli uomini abbia messo un freno alla sua lingua, “imponendo ad essa un bue” secondo il detto da lui inventato, e come per ogni altro aspetto abbia ispirato la sua filosofia a princìpi oracolari e veritieri. Così mi sono precipitato ad abbracciare i suoi precetti.

Pitagora (Apollonio di Tiana)

Erano universalmente noti alcuni suoi detti; anzitutto, che l’anima è immortale; poi, che essa trasmigra in altre specie di esseri viventi; e inoltre che, secondo determinati periodi di tempo, ciò che una volta è esistito ritorna, che nulla è nuovo in senso assoluto, e che tutti gli esseri animati devono esser considerati della stessa natura.

Pitagora

Per primo si scagliò contro l’abitudine di cibarsi di animali.

Pitagora (Ovidio)

Per-primo-si-scaglio-contro-labitudine-di-cibarsi-di-animali-Ovidio-Citazioni-su-Pitagora-Pitagora

Il companatico di Pitagora è più saporito di quello di Socrate. Quest’ultimo affermava infatti che il companatico del cibo è la fame, mentre Pitagora lo fa consistere nel non ledere nessuno e lo addolcisce con il senso di giustizia. Evitare il cibo carneo significherebbe infatti evitare di commettere un’ingiustizia per procurarsi il nutrimento.

Pitagora

Il-companatico-di-Pitagora-e-piu-saporito-di-quello-di-Socrate-Questultimo-Porfirio-Pitagora

I devoti di Pitagora di Samo dicono che non era nativo della Ionia, ma era stato un tempo Euforbo a Troia ed era rivissuto dopo la morte, avvenuta secondo il racconto di Omero. E narrano che egli rifiutava vestimenti tratti da animali morti, e che per mantenersi puro si asteneva da ogni cibo che avesse avuto vita, e dai sacrifici: non bruttava di sangue gli altari, ma le sue offerte erano focacce di miele e grani di incenso e canto di inni, poiché sapeva che gli dèi prediligono questi doni più che le ecatombe e il coltello disposto sul canestro. Egli s’incontrava infatti, dicono, con gli dèi e da loro apprendeva come a causa degli uomini provino piacere e di converso dolore; e di qui traevano origine i suoi discorsi sulla natura.

Pitagora (Lucio Flavio Filostrato)

Pittagora, il principe dell’Italiana filosofia, ammaestrava i suoi discepoli prima al tacere che al parlare, e voleva che i primi cinque anni sempre tacessero: Soleva egli dire: Non può imparare a ben parlare colui, che non sa ben tacere. O taci, o di’ cose migliori del silenzio.

Pitagora (Giovanni Stobeo)

Pittagora-il-principe-dellItaliana-filosofia-ammaestrava-i-suoi-discepoli-prima-al-tacere-Citazioni-su-Pitagora-Pitagora

Tanto aborriva da uccisioni e uccisori, che non solo si asteneva dal mangiare esseri viventi, ma neppure si accostava a macellai e cacciatori.

Pitagora

Tanto-aborriva-da-uccisioni-e-uccisori-che-non-solo-si-asteneva-dal-Porfirio-Pitagora

Pitagora ed Empedocle avvertono che tutti gli esseri viventi hanno eguali diritti, e proclamano che pene inespiabili sovrastano a coloro che rechino offesa a un vivente.

Pitagora (Marco Tullio Cicerone)

Pitagora-ed-Empedocle-avvertono-che-tutti-gli-esseri-viventi-hanno-eguali-diritti-Citazioni-su-Pitagora-Pitagora

All’assioma di Pitagora «i numeri governano il mondo» Goethe ha aggiunto: «è almeno certo che le cifre insegnano come il mondo è governato».

Pitagora (Edmond Potonié)

Allassioma-di-Pitagora-i-numeri-governano-il-mondo-Goethe-ha-aggiunto-e-Citazioni-su-Pitagora-Pitagora

Di solito io non approvo il sistema che sappiamo usato dai Pitagorici: si dice che, se nella discussione facevano qualche asserzione, alla richiesta di delucidazioni solevano rispondere: «L’ha detto lui». E quel «lui» era Pitàgora.

Pitagora (Marco Tullio Cicerone)

Pitagora, che sotto molti aspetti appartiene alla civiltà orientale, aveva molto tempo prima di Cristo insegnato a perdonare ai nemici, ed anzi consigliava di fare in modo di renderseli amici.

Pitagora (Emilio Bossi)

Ché Pitagora proibiva non solo di uccidere, ma anche di mangiare gli animali che hanno comune con noi il privilegio dell’anima. Questo fu il pretesto; in realtà, comandava di astenersi dalla carne degli animali, volendo educare ed abituare gli uomini ad un sostentamento frugale, sì che agevolmente si potessero alimentare con cibi che non hanno bisogno di fuoco e soddisfare la sete con acqua semplice; da ciò derivano la sanità del corpo e l’acutezza dell’anima.

Pitagora

Che-Pitagora-proibiva-non-solo-di-uccidere-ma-anche-di-mangiare-gli-Diogene-Laerzio-Pitagora

Ho spesso ammirato la via mistica di Pitagora e la magia segreta dei numeri.

Pitagora (Thomas Browne)

E Pitagora, fidente nella grave e dignitosa sua parola, alle magiche credenze si volse, per conquistare gli uomini.

Pitagora (Timone di Fliunte)

E-Pitagora-fidente-nella-grave-e-dignitosa-sua-parola-alle-magiche-credenze-Citazioni-su-Pitagora-Pitagora

E si conchiude, con Pitagora e altri, che non in vano hanno aperti gli occhi, come un spirito immenso, secondo diverse raggioni e ordini, colma e contiene il tutto.

Pitagora (Giordano Bruno)

E-si-conchiude-con-Pitagora-e-altri-che-non-in-vano-hanno-Citazioni-su-Pitagora-Pitagora

Pitagora-Scuola-Atene_txt
Pitagora (Samo, tra il 580 a.C. e il 570 a.C. – Metaponto, 495 a.C. circa) è stato un filosofo e matematico greco antico.
 
Forse figlio di Mnesarco e Partenide, una delle donne più belle di Samo, successivamente chiamata Pythais, già in tenera età mostrò una predisposizione alle materie scientifiche e filosofiche.
 
È ricordato anche come taumaturgo, astronomo, scienziato, politico e fondatore a Crotone di una delle più importanti scuole di pensiero dell’umanità, che prese da lui stesso il nome: la Scuola Pitagorica.
 
Pitagora è stato indicato in passato come l’autore del termine “filosofia”, inteso come “amore per la sapienza”.
Pitagora-insegna-alle-donne
La Scuola pitagorica (o Scuola italica), appartenente al periodo presocratico, fu fondata da Pitagora a Crotone intorno al 530 a.C., sull’esempio delle comunità orfiche e delle scuole misteriche dell’antico Egitto e di Babilonia, terre che, secondo la tradizione, egli avrebbe conosciuto in occasione dei suoi precedenti viaggi di studio.

La scuola di Crotone ereditò dal suo fondatore la dimensione misterica, ma anche l’interesse per la matematica, l’astronomia, la musica e la filosofia.

«Quanto Pitagora comunicava ai discepoli più stretti, nessuno è in grado di riportare con sicurezza: in effetti presso di loro il silenzio era osservato con grande cura.» (Porfirio)
 
Damo-con-le-tavole-pitagoriche-del-padre
Secondo la leggenda, il nome risalirebbe etimologicamente ad una parola che significherebbe “annunciatore del Pizio”, cioè del dio Apollo (Pythagòras), composto da Pýthios, un epiteto di Apollo e agorà (“piazza”); altre fonti identificano il primo elemento con pèithō (“persuadere”), quindi “colui che persuade la piazza”, “colui che parla in piazza”, “oratore della piazza”.

Si giunse a considerarlo profeta, guaritore, mago e ad attribuirgli veri e propri miracoli. Secondo Abaris, profeta e sacerdote Iperboreo, Pitagora era l’incarnazione di Apollo.

La figura di Pitagora godeva di grande considerazione presso i romani, che lo ritenevano il più forte tra i greci, tanto che gli fu dedicata una statua posta nel Comizio, uno delle aree più antiche nel Foro Romano.
 
Pitagora_txt
Non so di nessun altro uomo che abbia avuto altrettanta influenza nella sfera del pensiero. […] Ciò che appare come il platonismo, si trova già, analizzandolo, nell’essenza del pitagorismo. L’intera concezione di un mondo eterno rivelato all’intelletto, ma non ai sensi, deriva da lui. Se non fosse per lui, i Cristiani non avrebbero pensato a Cristo come al Verbo; se non fosse per lui i teologi non avrebbero cercato prove logiche di Dio e dell’immortalità. Ma in lui tutto ciò è ancora implicito.
Bertrand Russell
Pitagora-Vegetariano_txt
Ho sentito dire che un gran numero di Greci credeva che Pitagora avesse detto che tutto nasceva dal numero. Ma questa affermazione ci lascia dubbiosi, in che modo è possibile che cose che non sono, generino. Egli ha detto non che tutto nasceva dal Numero, ma tutto era stato formato conformemente al Numero, poiché nel Numero risiede l’ordine essenziale, attraverso la comunicazione di questo ordine anche quelle cose che non possono essere numerate sono collocate come prime, seconde, così via.
Teanò (*figlia o moglie di Pitagora)
Teano-Pitagora